club-swan42_nautor
Nautor Swan photo

G324B

Carrelli Genoa

26/6/2013

Informazioni generali

Come faccio a capire quali dimensioni devono avere i carrelli genoa? 
Le dimensioni dei carrelli genoa dipendono dalla superficie velica e dal carico sulla scotta. Consultare la sezione come ordinare i carrelli e identificare nella tabella le dimensioni per i carrelli genoa 1, 2 e 3 in base ai carichi tipici per queste vele.

Consultare anche la pagina carico bozzelli e angolo rinvio e anche Carico per Sistemi Genoa.

Per le configurazioni più comuni dei carrelli genoa: Sistemi Carrelli Genoa.

Se avete dei dubbi, non esitate a contattare il Tech Service Harken.

Perché dovrei utilizzare carrelli del genoa
montati su sfere invece dei modelli con il fermo?

I carrelli Pinstop possono essere regolati sulle mura scariche, il che significa che per regolare il carrello del genoa è necessario virare.

Un sistema su sfere permette di:

  1. Avvantaggiarsi ad ogni cambio di vento e di condizione del mare, regolando la forma della vela e aumentando la velocità della barca.
  2. Quando si esce da una virata, i carrelli regolabili permettono al trimmer di portare avanti il carrello per imprimere maggiore potenza alla barca per poi riportarlo verso poppa in maniera graduale; con un regolazione corretta, velocità della barca e forma della vela saranno perfette!.
  3. Lavorare di concerto con l’equipaggio per far ripartire la barca.

Quale dovrebbe essere il Massimo
Carico di Lavoro (MWL) dell’attrezzatura che devo scegliere?

Per mantenere alto il fattore sicurezza, il massimo carico di lavoro dei carrelli genoa deve risultare maggiore del carico massimo che pensate di poter raggiungere in navigazione. In caso di vento forte, il carrello verrà sottoposto a carichi elevati quando viene spostato – e questa è la situazione in cui il carrello deve lavorare perfettamente – quindi molti velisti preferiscono utilizzare un carrello in grado di sopportare un carico maggiore di quello necessario. Per calcolare i vostri carichi di lavoro, consultate le pagine relative al calcolo dei carichi.

Delrin/Torlon Ball BearingsCome faccio a capire se le sfere dei
miei carrelli sono in Delrin® o Torlon®?

Le sfere in Delrin® possono essere bianche o nere e sono adatte alle imbarcazioni più piccole e per le manovre che sviluppano carichi leggeri. Quelle in Torlon® sono di colore verdastro-marrone e vengono utilizzate per i carrelli che devono sopportare carichi più elevati.

Come faccio a calcolare i carichi delle vele di prua della mia barca?
Per stabilire quale è il carico sulla vostra barca, consultate le tabelle di conversione relative al calcolo dei carichi. In generale, il carico sulla cima di regolazione è il 30% circa del carico del carrello quando il carrello stesso fa lavorare la scotta con un angolo di 45° e il 50% se l’angolo è di 60°.

Perché, per il genoa, dovrei scegliere
i carrelli CB (a sfere autocontenute) regolabili?

Se sei un crocerista, i carrelli CB regolabili per genoa a più paranchi ti permettono di regolare le vele – anche quando sottoposte a carichi elevati – con grande facilità direttamente dal pozzetto.

Modular Purchase Genoa Lead Cars

Rotaie su sfere
e Rotaie a T

GT326S Pinstop Genoa LeadIn barca ho una rotaia a T e non la voglio cambiare: posso comunque montare un carrello Harken?
Sì. Abbiamo progettato il carrello GT326S proprio con questo proposito. Il carrello è adatto a tutte le rotaie a T da 32 mm (1-1/4 in), anche se attrezzatura di altri produttori come Antal, Ronstan, Schaefer e Pfeiffer. Nel kit del GT326S sono compresi dei cursori in plastica di tre diverse dimensioni che garantiscono la perfetta adattabilità di questo carrello alla rotaia montata sulla vostra barca. Tenete presente che i carrelli genoa per rotaia a T non possono essere regolati quando sono sotto carico.

Ho in mente di passare definitivamente a un carrello su sfere.
Il mio carrello attuale, che è un carrello Pinstop, cioè
con cursore a molla, poi andrà bene su una rotaia CB?

Sì, i carrelli non CB si adattano perfettamente sia alle rotaie CB che a quelle non CB.

In barca ho una rotaia a T: posso montare un carrello su sfere?
No. I cuscinetti a sfere a ricircolo lavorano esclusivamente su una rotaia speciale.

Terminali e paranchi

Genoa Trim AngleCome va regolato l’angolo al vento in modo da
aumentare la velocità della barca?

Regolate il carrello del genoa in modo che l’angolo al vento tagli in due la lunghezza dell’inferitura. Questo permette di aumentare la velocità della barca e grazie al minor “sbattere” della balumina, la vita delle vele sarà significativamente più lunga.

Quale ruolo gioca l’attrito nei sistemi per genoa?

  1. Se decidete di non utilizzare un carrello con bozzello di regolazione dotato di gabbia a rulli e boccole a bassissimo attrito, per superare l’attrito sarà necessario un paranco maggiore.
  2. Anche una scotta di diametro troppo grande per la puleggia fa attrito e riduce l’efficienza del paranco.
  3. Un carrello a basso scorrimento, come quello che si incattiva sullo strozzatore, scorre tra due pulegge.

Quale dimensione deve avere la scotta di regolazione del carrello?
Le scotte che hanno un diametro minore producono un attrito molto basso; solitamente si preferisce fare uso di scotte dal diametro più grande che può essere ospitato dalla puleggia. Le scotte più grandi risultano più maneggevoli, ma è meglio verificare sulla tabella relativa al “massimo diametro” dei bozzelli per essere certi di non aggiungere ulteriore attrito.

Manutenzione

Come posso togliere dalla mia rotaia
classica non-CB i carrelli senza che le sfere vadano perse?

Per evitare che le sfere si perdano in giro, utilizzare il carrello blu in dotazione. Per stabilire quale tipo di carrello è adatto alla vostra imbarcazione - Small Boat, Midrange, o Big Boat – misurare la larghezza della rotaia across the top; per Small Boat la larghezza è 22 mm, per i Midrange è 27 mm, e per i Big Boat è 32 mm.

Quale è la corretta manutenzione per carrelli e rotaia?
Sciacquare frequentemente in acqua dolce. Pulire periodicamente irrorando i fori centrali con un detergente diluito in acqua. Far scorrere il carrello avanti e indietro in modo da distribuire uniformemente poi sciacquare abbondantemente. Questo tipo di manutenzione è molto importante, specialmente quando i carrelli non stati utilizzati di recente.

Controllare di frequente grilli e bozzelli da eventuali segni di usura e se necessario sostituirli. Assicurarsi che vengano sempre montati i terminali della rotaia originali Harken. Regolare il paranco in modo tale che i carrelli, sotto carico, non sbattano sui terminali.

Fare attenzione perché il contatto con i prodotti per pulire il teak e altre soluzioni corrosive può causare una perdita del colore originale. In questo caso, l’eventuale difetto non è coperto dalla garanzia Harken.
Per avere maggior informazioni più dettagliate relative a manutenzione e garanzia, consultare il catalogo Harken.

Carrelli Slider su pattini
Utilizzare spray lubrificanti come il McLube™ SailKote™ solo sulle rotaie e i carrelli su pattini. Non utilizzare mai per carrelli su sfere.

Carrelli CB
Non utilizzare spray lubrificanti perché questo può provocare lo slittamento delle sfere che invece devono poter girare liberamente. Utilizzando le specifico prodotto McLube OneDrop™ appositamente studiato per la manutenzione dei carrelli su sfere Harken, si evita che salsedine e sporco si depositino sull’attrezzatura, mantenendo lo scorrimento delle sfere sempre ottimale.


UTILIZZIAMO I COOKIES PER UN CORRETTO FUNZIONAMENTO DEL SITO.

PER CONTINUARE A USARE IL SITO ACCETTA I COOKIES, ALTRIMENTI ALCUNE PARTI DEL SITO POTREBBERO NON FUNZIONARE CORRETTAMENTE.

Per saperne di più visualizza la Privacy Policy.

  • United States
  • Australia
  • France
  • Italia
  • New Zealand
  • Polska
  • Sverige
  • UK