0Articolo nel carrello

Piano di Coperta Comet

Winch, bozzelli e strozzatori, ma anche carelli, paranchi e rotaie. Qual è la perfetta organizzazione della coperta di una barca da regata? Come devo montare stopper e “frulloni”? Qual è l’angolo esatto con cui devono lavorare la scotta del genoa, come quella di gennaker o Code 0? Come far rendere al massimo la randa steccata?

Ogni barca ha i suoi “trucchi” per arrivare alle migliori prestazioni in regata e per garantire la massima durata dell’attrezzatura e i più alti standard di sicurezza in navigazione. Ecco la guida che Harken ha realizzato per tutti velisti grazie all’esperienza maturata negli anni con i cantieri e con i professionisti della vela. Sulla base delle sue vittorie tra le boe, così come in oceano.

Nello schema sotto sono illustrati i prodotti Harken, con relativo codice, per realizzare nel migliore dei modi il piano di coperta del Comet.

Class History

The International Comet has provided massive amounts of fun to sailors of all ages for over 80 years. The 16-foot doublehander was designed in 1932 by Star sailor and builder C. Lowndes Johnson to race in the shallow waters of the Chesapeake and other skinny-water regions of the East Coast. His design combined elements of both the Star and the local shoal-draft Skipjack, capped with a generously-proportioned classic sloop rig. The result? An easily-driven, quick-to-plane, trailerable centerboarder that became an instant hit!

Thanks to the classes’ openness to modern materials, design modifications, and hardware go-fasts, the Comet is thriving with active, strictly-controlled one-design fleets in the mid-Atlantic, Midwest, and Bermuda.